Twente penalizzato di 3 punti dalla KNVB per problemi ai costi dello stadio. Van der Laan tuona: "È una vergogna!"


Sono trascorsi esattamente 791 giorni dall'ultima penalizzazione avvenuta nel campionato olandese di calcio: quel giorno, un mercoledì di inizio gennaio del 2013, precisamente il 2, la Commissione Disciplinare della federazione olandese diede l’ennesima e ultima spallata all’AGOVV Apeldoorn, squadra con l’acqua alla gola a causa di enormi problemi finanziari che venne poi dichiarata fallita appena sei giorni dopo. Questa mattina lo scenario presentatosi era per certi versi simile, con il Twente che è stato penalizzato di 3 punti nell’attuale campionato di Eredivisie, scendendo così al nono posto in classifica, a quota 32 punti, superato dal Cambuur.

La decurtazione decisa dalla KNVB riguarda il De Grolsch Veste (clicca qui per scoprire tutto sullo stadio del Twente). “La Commissione Licenze della KNVB non è d’accordo con il metodo di ammortamento dei costi relativi alla gestione dell’impianto di Enschede relativi al bilancio 2013/14, nonostante quest’ultimo fosse già stato approvato da un contabile”, ha comunicato la società biancorossa, inserita nella Categoria 1 dalla Federcalcio per quanto riguarda i problemi finanziari

la mia immagineSiamo al corrente della situazione del club, i giocatori sono stati informati. Dobbiamo accettare tutto questo e continuare a lottare come una vera squadra. Lo dobbiamo a noi stessi, ma anche ai tifosi”, ha commentato l’allenatore dei Tukkers, Alfred Schreuder, che è stato attaccato per via dello scarso e altalenante rendimento della squadra in campionato, ma che definisce “molto fastidioso” il confronto con tale situazione del club in questo modo.

la mia immagineAldo van der Laan, il prossimo presidente della squadra, che quest’estate prenderà il testimone da Joop Munsterman, tuona sulla decisione della KNVB nel comunicato emesso dalla società sul proprio sito: “È una vergogna. Deploriamo la decisione, ma visto la fondatezza dei dati noi non andremo in appello. Il Twente consulterà la Commissione Licenze e la KNVB per il perseguimento del piano di azione di cui il piano di ammortamento dei debiti farà parte.
Come riportato dal quotidiano regionale del Twente Tubantia, il budget del club è stato ridotto da 40 milioni a 36 milioni, mentre quello a disposizione per giocatori e allenatore è passato da 16 milioni a 10,5 milioni. La società di Enschede prevede, inoltre, di vendere nella prossima finestra di mercato due dei migliori giocatori come Castaignos e Bjelland, ma anche “un altro a altri due, se arrivassero buone offerte”. 

Questi 3 punti di penalizzazione inflitti oggi fanno salire il totale dei punti tolti a tavolino nei campionati olandesi a 89, gran parte dei quali (ben 38) sottratti durante la stagione 2010-11, il cui campionato di Eerste Divisie è stato quasi totalmente stravolto. La maglia nera spetta di diritto al defunto già citato AGOVV Apeldoorn, penalizzato in totale nella sua storia di ben 16 punti (il record fu proprio nel 2010-11 con 9 punti dedotti dalla classifica). Ecco l'elenco completo delle penalizzazioni, nell'immagine tratta dalla pagina Twitter di Fox Sports:


(Fonte foto: www.grolschveste.fctwente.nl, www.nu.nl, canale Youtube di RTV Oost)

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

CONVERSATION

0 Commenti a quello che hai letto:

Posta un commento

Back
to top